FALLO D’INVASIONE A RETE

congresso fivb

All’interno del congresso della Fivb, andato in scena in Sardegna, è arrivata una novità per la pallavolo di tutti, dalle giovanili all’internazionale. O, meglio, più che una novità, si tratta di un ritorno al passato. Viene, infatti, ripristinata l’invasione: se si tocca la rete è sempre e comunque fallo. Dopo che negli ultimi anni questa norma è cambiata diverse volte, diversificando il tocco della rete se sul nastro oppure nella parte bassa, ora tutto è di nuovo semplificato. Se si tocca la rete è fallo, punto. Che sia pallavolo indoor, che sia beach volley. Una vecchia/nuova regola che sarà operativa nel 2015, a partire dall’estate con l’attività internazionale per poi arrivare a tutti i campionati di ogni ordine e grado dalla stagione 2015/2016.

Ecco tutte le nuove regole di gioco decise dal Congresso mondiale della Fivb.
REGOLE DI GIOCO 

1. Cambia la regola sull’invasione con un ritorno al passato: ogni tocco della rete sarà considerato fallo (anche nel beach volley);
2. Sale a 14 il numero di giocatori che si potrà mandare a referto, rispetto ai 12 attuali (dove siano previsti 2 libero);
3. La free zone sarà ridotta a 6,5 metri rispetto agli 8 m attuali;
4. Il video challenge potrà essere chiamato esclusivamente dall’allenatore;
5. Qualora nelle competizioni Fivb gli organizzatori locali o la televisione ne faccia richiesta sarà possibile ridurre ad uno solo i time out tecnici.

bianco